Invasione di meduse nel Mediterraneo

banco di meduseLe coste del Mediterraneo sarebbero minacciate da un invasione di meduse. Il primo allarme è scattato in Francia, tra Cannes e Nizza, dove, in un solo giorno, il soccorso medico d’emergenza ha ricevuto almeno 500 chiamate di turisti, che hanno raccontato di essersi trovati completamente circondati da banchi di meduse.

Questo fenomeno, che di solito accadeva solo ogni 10-12 anni, è diventato sempre più frequente. Questo infatti, è l’ottavo anno consecutivo che si ripete. Secondo l’Osservatorio oceanografico di Villefranche-sur Mer, le invasioni annuali potrebbero essere causate dai cambiamenti nelle correnti e nei venti collegati ai cambiamenti climatici. Secondo altri ricercatori, invece, dipenderebbero dalla diminuzione del numero dei predatori naturali, come tonni e tartarughe marine.

Sebbene sulle nostre coste il numero degli avvistamenti non sia ancora preoccupante, sono diverse le proposte già avanzate. Oltre ad affrontare il problema alla radice, tramite la corretta gestione della fascia costiera e la tutela della catena trofica marina, è stata lanciata l’idea di un servizio “meteo” che preveda le invasioni. Intanto, Cannes, si prepara ad innalzare le barriere e reti per proteggere le sue spiagge.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: