Migrazione assistita per proteggere gli animali a rischio

migrazione assistitaPotrebbe essere l’unica speranza per salvare le specie a rischio di estinzione. La migrazione assistita, ovvero il trasferimento di alcune specie animali da un ambiente ad un altro, potrebbe essere una soluzione efficace per scongiurare la definitiva scomparsa di quegli esemplari il cui habitat è seriamente minacciato da cambiamenti climatici e antropizzazione.

Secondo una ricerca svolta da australiani, inglesi e americani e pubblicata recentemente su Science, è piuttosto lunga la lista delle specie che avrebbero bisogno di un cambio di residenza: gli anfibi, che sopportano particolarmente bene i cambiamenti, o le farfalle, che potrebbe migrare di qualche centinaio di chilometri, in un luogo dove non vivono insetti che si nutrono dello stesso cibo.

Ma gli stessi scienziati ci mettono in guardia. Questa è da considerare una misura di emergenza, a cui ricorrere in presenza di precise condizioni. Le nuove presenze, infatti, potrebbero creare dei gravi squilibri e bisogna scegliere con molta attenzione il nuovo habitat. Per esempio, sarebbe un errore gravissimo spostare l'orso bianco dal polo nord al polo sud, poiché ci sarebbe una strage di pinguini.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail