Futuragra accende la polemica su zanzare e piante ogm

zanzara tigreFuturagra, l'associazione che si batte per l'introduzione delle biotecnologie in agricoltura e per la libertà di scelta degli agricoltori italiani, sottolinea l'ennesima contraddizione italiana: nel nostro paese vi è la possibilità dal un lato di effettuare esperimenti sugli insetti (zanzara Aedes albopictus o meglio conosciuta come zanzara tigre), che possono trasmettere malattie pericolose per l'uomo, ma dall'altro ci si accanisce contro l'introduzione degli Ogm in agricoltura.

A stupire è però il coinvolgimento diretto nelle ricerche sugli insetti geneticamente modificati di Coldiretti Bologna, insieme a Wwf ed altre associazioni locali (soggetti storicamente contrari all'uso delle biotecnologie). Infatti Coldiretti Bologna dal 1988 è socio del Centro Agricoltura Ambiente "Giorgio Nicoli", una Onlus che esegue studi e ricerche in ambito ambientale e agrario.

Duilio Campagnolo, Presidente di Futuragra, si chiede: "Ma perchè in Italia c'è opposizione verso le piante Ogm mentre è del tutto normale effettuare mutazioni genetiche sulle zanzare? E' veramente grottesco che Coldiretti si esponga in maniera così contraddittoria sullo stesso tema."

Via | Molecularlab.it
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: