Prestigiacomo: " Ho approvato i Via per ponti, rigassificatori e autostrade"

Stefania Prestigiacomo

Non c'è che dire. Il Ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo è ligia al suo dovere e da quando è a capo del dicastero ha iniziato ad esaminare le pratiche Via (Valutazione di impatto ambientale) lasciate in sospeso dal suo predecessore, Alfonso Pecoraro Scanio.

E ne ha trovate di arretrate! Ne ha contate 159, di cui 60 con autorizzazione preventiva e 15 che invece sono state approvate da lei.

Insomma, da quanto riferisce a Il Giornale, il dicastero era ingolfato dalle richieste per avviare lavori per ponti, autostrade, centrali elettriche, rigassificatori, termovalizzatori, piattaforme territoriali.

Dice la Prestigiacomo, che erano ferme anche le VIA per gli impianti eolici e che ha provveduto, per riavviare l0 sviluppo del paese, a firmare le autorizzazioni per tre rigassificatori.

E ritorna il Ministro sulla questione Parchi:e chiama a raccolta gli imprenditori perché, come spiega, grazie alla loro gestione si potrà agevolare la fruizione dei parchi e giura che c'è sintonia con Federparchi e Wwf che sono interessati all'ipotesi di riorganizzarli attraverso fondazioni e società di scopo.

Ma qualcuno potrebbe spiegare al Ministro Prestigiacomo che il Ministero dell'Ambiente non è una succursale del Ministero per le Infrastrutture e dei trasporti?

Via | Il Giornale
Foto | spondylus1984

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: