Ecocinema - Wall-e, il robot ecologico della Pixar

Come sarà il mondo tra cent'anni? Quante volte ci siamo fatti questa domanda! Ha provato a darsi una risposta, a modo suo, anche la Pixar che ha presentato al Festival di Locarno Wall-è film animato e visto in anteprima da Carla di cineblog che ce lo segnala.

Il film (di cui vi riporto il trailer) è incentrato sulla storia di Wall-e robot nato per pulire la Terra dopo che è stata abbandonata dagli esseri umani nel XXII secolo a causa degli elevati livelli di inquinamento che l'hanno resa inospitale per ogni essere vivente, tranne che per alcuni scarafaggi compagni d'avventura del robottino. Uscirà nelle sale italiane il 17 ottobre 2008.

Ha preso in mano il destino dell'umanità la BNL, Buy'N'Large Corporation, che ha costruito la Axiom, enorme stazione spaziale sulla quale vivono uomini e donne che si sono dedicati al consumismo e al lusso più sfrenato. Nessuno compie più alcuno sforzo fisico, sono obesi e si muovono solo grazie alle poltrone galleggianti che usano anche per nutrirsi e comunicare.

La storia si svolge 700 anni dopo,esattamente nel 2815 quando l'unico abitante del Pianeta, sopravvissuto allo stuolo di robot Wall-e (Waste Allocator Load Lifter - Earth class, sollevatore terrestre di carichi di rifiuti) messi sul Pianeta per tentare di ripulirla continua imperterrito il suo lavoro: raccoglie i rifiuti e li compatta in dadi che impila in altissimi grattacieli.

Ad interrompere la monotonia della vita di Wall-e arriva Eve un sensualissimo robot e tra i due scatterà la scintilla dell'amore. E Wall-e scoprirà un germoglio in un frigorifero abbandonato , dunque la vita potrà riprendere sulla Terra. Ma qualcuno si opporrà al rientro della corrotta umanità di Axiom.

»Wikipedia
» Gli altri film della rubrica Ecocinema

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: