Rifiuti nucleari trattati in modo ecologico

Riciclare rifiuti radioattivi. Foto markwgallagherAldilà della costruzione vera o propagandata di impianti nucleari sul territorio italiano, il problema dei rifiuti radioattivi rimane anche in un paese denuclearizzato come il nostro. Le scorie sono un tema sentito in un paese che presenta fenomeni sismologici intensi, ma presto questo problema potrebbe essere risolto in modo ecologico grazie ad uno studio dell'università dell'Idaho.

Il professor Chien Wai ha sviluppato un sistema in grado di recuperare e riutilizzare l'uranio contenuto all'interno delle scorie riducendo le quantità e la radioattività di queste ultime. Il sistema sfrutta lo stesso principio usato per la produzione del caffè decaffeinato: il meccanismo di azione prevede l'insufflazione di un fluido supercritico che riesce a disciogliere metalli pesanti e, una volta solubilizzati nel fluido, questo viene raccolto.

Successivamente lo si porta dallo stato di liquido a quello di gas consentendo la separazione del solvente dal soluto. È così possibile recuperare dell'uranio per un suo riutilizzo all'interno del ciclo produttivo stesso. Il sistema è sicuramente interessante e può trovare applicazione anche per molti rifiuti speciali che contengono elevati quantitativi di metalli pesanti, favorendo da un lato il recupero di materie prime importanti e dall'altro una certa sanificazione degli stessi.

Via | University of Idaho - today@uidaho.edu
Foto | markwgallagher

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: