L'Australia paradiso incontaminato, ma record di estinzioni

Australia Dodici apostoliL'Australia è uno dei più importanti luoghi al mondo di natura incontaminata, insieme alla Foresta Amazzonica, all'Antartide e al deserto del Sahara. Questo quanto emerge da uno studio pubblicato da due organizzazioni internazionali per la tutela dell'ambiente: Pew Environment e Nature Conservancy. Risulterebbe che oltre il 40% del territorio australiano, vale a dire un'area di 3 milioni di kmq grande quanto l'India, è tuttora allo stato vergine.

L'Australia ha inoltre il maggior numero di aree marine protette, con la grande barriera corallina che è il più grande organismo vivente al mondo. Lo studio individua 12 regioni australiane in cui "la mano dell'uomo" non è praticamente arrivata. Notizia che va in controtendenza, considerando che nel mondo le aree vergini stanno scomparendo rapidamente per cause antropiche.

Tuttavia se da un lato l'Australia vanta il più alto numero di specie di mammiferi e rettili presenti esclusivamente sul proprio territorio, ha anche il più alto tasso di estinzione di specie del pianeta. La minaccia viene da animali introdotti come maiali, bufali, conigli e volpi, da incendi, e da piante nocive per il resto della flora, che e' anche la più copiosa e variegata del mondo.

Le due organizzazioni hanno stanziato l'equivalente di 7,2 milioni di euro nei prossimi tre anni per aiutare le organizzazioni australiane a proteggere e controllare aree del continente che vanno dalle spoglie pianure del deserto di Nullarbor, alle aree tropicali nel Nord dell'Australia, fino alle foreste pluviali e alla penisola di Capo York. Barry Traill - l'ecologista che ha guidato la ricerca - ha lamentato che solo il 10% dei territori vergini sono custoditi da rangers.

Il numero di rangers indigeni - prosegue il ricercatore - dovrebbe essere incrementato da 700 a 5.000 unità per preservare adeguatamente le aree da proteggere. Per oltre 50 mila anni infatti, gli aborigeni hanno custodito le aree naturali. Purtroppo - conclude Traill - se questi territori saranno lasciati incustoditi e senza difese, finiranno per degradarsi. E' importante incoraggiare l'impiego di rangers aborigeni, la stragrande maggioranza dei quali fatica a trovare un impiego e vive con sussidi di disoccupazione.

Via | Ansa.it

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: