In Giappone ricavano bioetanolo dai campi da golf

campo da golfSu Ecoblog, qualche tempo fa, si è parlato di buone pratiche per porre rimedio all'insostenibilità ambientale del gioco del golf. Sempre in tema di questo sport arriva ora dal Giappone una notizia abbastanza curiosa. Un gruppo di ricercatori ha infatti scoperto come produrre carburanti “verdi” dai campi del golf.

Tutto è nato dalla necessità di individuare nuove materie prime per produrre bioetanolo, alternative a mais e barbabietola da zucchero, i cui prezzi sono schizzati alle stelle a causa della forte domanda internazionale. Il gruppo scientifico in questione sostiene di aver trovato il modo per ricavare il prezioso alcol dall’erba tagliata dei campi da gioco. Si sono analizzati numerosi tipi di erba e si è utilizzata la varietà più adatta per essere trattata.

L’erba, infatti, contiene alte quantità di fibra, come la cellulosa, che prima della fermentazione necessita di essere trasformata in zucchero mediante enzimi. Dopo numerosi esperimenti, gli stessi ricercatori hanno individuato due enzimi, chiamati "acremonium cellulase" ed " endoglucanase", che si sono rivelati particolarmente efficaci nel processo di trasformazione della fibra d’erba in zucchero.

Utilizzando questo nuovo metodo, è stato possibile produrre 0,15 grammi di etanolo da un grammo di erba. Non siamo sicuramente dinanzi alla scoperta del secolo, ma chissà che tale applicazione non abbia sviluppi futuri e permetta a questo sport di divenire un po' più amico dell'ambiente.

Via | E-gazette.it
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail