Nel 2008 una delle più calde estati dal 1800

EstateL’estate del 2008 si è posizionata all’ottavo posto tra le più calde degli ultimi duecento anni. Questo è quanto afferma Coldiretti sulla base dei dati dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del Consiglio nazionale delle ricerche di Bologna (Isac-Cnr). Secondo quanto riportato emerge inoltre che la stagione estiva è al 25esimo posto per ridotta piovosità.

Le temperature medie dell’estate 2008 sono state superiori di 1,59 gradi rispetto alla media di confronto del periodo 1961-1990. Ad influenzare il risultato stagionale è stato soprattutto il mese di agosto 2008 che si classifica al sesto posto per scarsa piovosità e al sedicesimo per la temperature medie rilevate negli ultimi due secoli.

Coldiretti lancia l'allarme e identifica nel cambio climatico la causa di queste anomale temperature. Inoltre, secondo le ultime elaborazioni climatiche e pedoclimatiche effettuate dall’Inea, sembrerebbe infatti che in Italia il 51,8 % del territorio sia diventato potenzialmente a rischio desertificazione.

Secondo Coldiretti servono interventi di manutenzione, risparmio, recupero e riciclaggio delle acque con le opere infrastrutturali del piano irriguo nazionale, campagne di informazione ed educazione sull’uso corretto dell’acqua, un impegno per la diffusione di sistemi di irrigazione a basso consumo. Una attenzione - conclude Coldiretti - che va accompagnata da una maggiore decisione nel raggiungimento degli obiettivi fissati per il nostro paese nella riduzione delle emissioni di gas serra.

Via | Codiretti.it
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: