Percorsi 3.500 km in monopattino per protestare sulle poche piste ciclabili nelle città

Piste ciclabili"Amore per la bici e per la diffusione della mobilità ciclabile", questo potrebbe essere il titolo di una singolare storia che ha visto protagonista Juanes Xesús Garcia. Quest'uomo, 48 anni di Lugo (Spagna), ha percorso 3.500 chilometri con un monopattino per sensibilizzare l'opinione pubblica alla costruzione, nei paesi latini come Spagna, Italia e Grecia, di più infrastrutture per i ciclisti all'interno delle città.

La sua avventura è iniziata 27 giorni fa a Lugo ed è continuata a Parigi (Francia), per poi passare a Friburgo (Germania) sino all'arrivo a Barcellona (Spagna). Il protagonista ha percorso il viaggio molto velocemente, con tappe giornaliere di circa 150 km. Da questo singolare percorso Xesús Garcia ha potuto tirare le somme: in Spagna, esclusi i Paesi Baschi, non vi sono grandi quantità di percorsi ciclabili, mentre Francia (nonostante l'orografia irregolare) e Germania sono paesi più organizzati per questo tipo di circuiti.

Il messaggio di questa iniziativa di protesta è, oltre quello di diffondere quanto più possibile questo tipo di infrastrutture, anche progettare la viabilità delle più importanti città tenendo conto del ruolo crescente della bicicletta. Questo mezzo infatti, afferma il protagonista, potrebbe in futuro assumere un'importanza ancora maggiore all'interno dei centri abitati.

Secondo Xesús Garcia, anche se i piani urbani in generale prendono in considerazione l'uso della bicicletta, le piste ciclabili sono tuttavia di difficile utilità essendo spesso pensate come spazi subordinati alle strade adibite ai veicoli. L'introduzione di questo mezzo di trasporto potrebbe pertanto essere un'arma in più per combattere il problema traffico, quindi permettere anche una buona qualità dell'aria all'interno dei centri urbani.

Via | Ambientum.com
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: