Campania, 125 Comuni a rischio scioglimento per eccesso di rifiuti

la mappa dei comuni a rischio

Il nuovo DDL nr. 172 del 6-11-2008, voluto dal Sottosegretario Guido Bertolaso e dal Ministro all'Ambiente Stefania Prestigiacomo e che riguarda solo la Campania e la sua emergenza rifiuti sortisce i primi effetti. In un dossier diffuso proprio dallo staff del Sottosegretario Bertolaso risultano inadempienti e a rischio commissariamento 125 comuni della Campania e tra questi compaiono anche quelli premiati per essere i più ricicloni come Vico Equense o San Giuseppe Vesuviano giunto al 35% di raccolta differenziata. Tra le zone più colpite dai cumuli di rifiuti anche le strade statali:

la Statale Vesuviana 268; l’Asse Mediano; la Circumvallazione Esterna; l’Asse di supporto Nola-Villa Literno.

E sempre secondo il dossier sono da liberare ancora 112 discariche abusive delle 152 censite dall’esercito.

E non si è fatta attendere la replica di Gennaro Cinque sindaco di Vico Equense:

Trovare il Comune di Vico Equense tra i nomi inseriti nella lista nera per la raccolta dei rifiuti ci sorprende molto. Facciamo parte dei Comuni virtuosi della Campania con circa il 65% di differenziata e da sempre rivolgiamo grande attenzione all’ambiente e alle sue problematiche. Abbiamo ricevuto il 28 agosto, per conoscenza in uno con il sindaco di Castellammare di Stabia, una lettera di sollecito riguardo la SS 145 compresa la galleria di Seiano, indirizzata all’Anas dalla Polizia Provinciale. A seguito di un’ispezione, infatti, sono stati rilevati rifiuti ingombranti in quel tratto di strada, dove, però, l’Amministrazione non può intervenire in quanto area di esclusiva pertinenza e competenza dell’Anas. Mi auguro che vengano presto presi provvedimenti per risolvere la situazione. Qualora non ci fossero miglioramenti, pur non essendo di nostra competenza, insieme a Terra delle Sirene ripuliremo il tunnel. Sottolineiamo con rammarico la nostra sorpresa nell’ apprendere dalla stampa una notizia che contraddice i molteplici ed oggettivi riconoscimenti ottenuti dalla nostra città e che con ogni probabilità è frutto di un errore.

A cui fa eco Antonio Agostino Ambrosio, Sindaco di San Giuseppe Vesuviano:

Non siamo a conoscenza di richiami da parte del commissariato di Governo. Probabilmente ci sarà stata qualche confusione con il nome della nostra cittadina che è stata premiata per aver raggiunto il 35% dir accolta differenziata con l'obiettivo di arrivare al 45%.

Sotto pressione anche il Sindaco di Acerra, Espedito Marletta, che sul suo territorio oltre alle discariche abusive e ai veleni nel sottosuolo ospita anche il primo termovalorizzatore della Campania che secondo i piani di Bertolaso entrerà in funzione a gennaio 2009 e che in tempi non sospetti aveva dichiarato che la legge sull'emergenza avrebbe creato non pochi problemi ai Comuni campani.

Che facciamo Signor Bertolaso? Cancelliamo tutta Campania?

Via | Il Mattino 5 novembre 2008, Julienews
Foto | Il Mattino 5 novembre 2008

  • shares
  • Mail