Nasce la linea guida per convegni più ecologici

Sala convegniChi si interessa di sostenibilità ambientale ed ha partecipato a qualche convegno avrà fatto probabilmente caso alla scarsa attenzione che spesso si ha verso il rispetto ambientale durante eventi di questo tipo. Nel particolare, mi è spesso capitato di assistere a convegni di natura ambientale e osservare come si avesse, nonostante la tematica trattata, poco riguardo per aspetti come per esempio l'aria condizionata troppo alta o le luci della sala convegni accese pur non essendocene la stretta necessità.

Qualcuno potrebbe apostrofare questa mia segnalazione come un dettaglio di poco conto, fatto sta che la Comunità Europea ha pensato ad un piano per ridurre l'impatto ambientale anche a convegni, seminari, meeting e conferenze in modo tale da renderle più eco-compatibili. Sono state infatti pubblicate delle linee guida per calcolare l'impatto ambientale, in termini di emissioni di biossido di carbonio nell'atmosfera, provocate dagli eventi pubblici.

Si tratta del documento, Briefing Paper on Carbon Accounting for Events, messo a punto per offrire gli strumenti per quantificare l'impronta di carbonio prodotta da tutte queste attività legate alle relazioni pubbliche e agli eventi di studio e confronto, compresi gli spostamenti delle persone, l'energia utilizzata negli edifici che ospitano le manifestazioni, i materiali impiegati, mobili e fissi, insieme alle attrezzature. L'intento è naturalmente quello di calcolare l'impatto in termini di emissioni di carbonio.

E' qui possibile scaricarsi queste linea guida. La speranza a questo punto è che tale guida non rimanga chiusa in qualche casseto, ma si dimostri valido strumento, considerati i numerosissimi eventi di questo tipo che vengono celebrati in tutto il mondo.

Via | The.environment-council.org.uk
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail