I premi città ciclabile dati a caso?

pistaciclabile
L'associazione italiana Città Ciclabile ha recentemente consegnato dei premi al salone del ciclo e del motociclo di Milano per i comuni "a misura di ciclista in Italia": ovvero che applicano politiche a favore delle biciclette e dei loro conducenti.

Al primo posto troviamo Torino, al secondo Firenze. Bypassando la logicità di un tale riconoscimento (una associazione a cui aderiscono i comuni che premia i suoi aderenti...se proprio devo spendere soldi preferirei farlo per un'organo di controllo) più di una perplessità nasce dalla stessa attribuzione: siamo proprio sicuri che città come Torino e Firenze si meritino questo premio?

Su Torino non ho molto da dire (anche se di piste ciclabili, facendo una passeggiata per il centro, non ne ho quasi praticamente viste). Su Firenze invece si. E non soltanto io. Hanno qualcosa da dire tutti i ciclisti della città che da tale riconoscimento si sentono decisamente presi per i fondelli.

Le politiche in questa città per i ciclisti non solo sono poche ma sono anche malefatte: spreco di denaro in primis, piste ciclabili (progettate da dei dementi) che scompaiono nel nulla, che si ristringono, con ostacoli (vedere la foto per credere), piene di buche, sudice e mal (anzi non) illuminate, biciclette rimosse qua e là (con preavviso di un giorno) per salvaguardare il decoro della città (mavvia!), traffico di automobili e motorini sempre più insostenibile, integrazione con sistemi di trasporto pubblico pari a 0 (quanti anni ancora dovremo aspettare ancora perché le piste ciclabili arrivino alle stazioni dei treni??).

Ha davvero senso dare un premio di ciclabilità ad una città come Firenze? Per quanto mi riguarda no. Forse più adatto sarebbe stato dare un premio "a misura di macchina" visto che la città sta battendo tutti i record di inquinamento dovuto da auto e motorini.
Piuttosto un premio "per il coraggio" lo dovrebbero dare ai ciclisti fiorentini che ogni giorno cercano di spostarsi in questa città colonizzata da macchine e motorini.

Ho provato a contattare l'associazione città ciclabile via mail senza ricevere, ahimè, alcuna risposta (staremo a vedere nei prossimi giorni).

foto|firenzeinbici.net

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: