Via libera ai cani sui treni, tranne quelli pericolosi

dog on a trainDovrebbe essere giunta al termine la telenovela di Trenitalia che ha visto i cani inconsapevoli protagonisti della storia. Dal divieto incondizionato di accesso sui treni, alla sospensione dell'ordinanza, si è adesso arrivati ad un compromesso. A partire dal primo dicembre, infatti, i cani, piccoli e non, potranno salire in carrozza, ad esclusione delle cosidette razze pericolose (in tutto 17) e comunque non durante le ore di punta del mattino, cioè tra le 7 e le 9 dei giorni feriali.

I quadrupedi di qualunque taglia dovranno essere muniti di museruola e guinzaglio, e potranno essere ammessi sui treni Ic Plus, Ic ed Espressi pagando il 50% del prezzo del biglietto. Gli animali di piccola taglia, invece, viaggeranno gratis nell' apposito trasportino.

I cani di media e grande taglia verranno ospitati in spazi appositamente ricavati per loro, ovvero negli ultimi sei posti dell’ultima carrozza di seconda classe. Il posto di fronte al viaggiatore con il cane, non potrà essere prenotato da altri clienti. Ultima condizione: sarà obbligatorio per tutti il certificato di iscrizione all’anagrafe canina.

Foto | Wojtek Mejor

  • shares
  • Mail