In Romania un accordo per la costruzione di nuove centrali nucleari

Centrale nucleare

Il ritorno al nucleare è ormai cosa certa in Italia, ma anche altri Stati stanno seguendo allo stesso tempo la stessa politica energetica. E' il caso della Romania che, attraverso Nuclearelectrica, la società che gestisce il settore dell'energia nucleare nello Stato, ha firmato nei giorni scorsi a Bucarest un accordo che prevederà la costruzione di due nuovi reattori nucleari su una centrale già esistente.

Si tratta dell'impianto di Cernavoda, attualmente l'unica centrale nucleare in Romania, che funziona con due reattori di 700 megawatt ciascuno, capaci di coprire il 18% del consumo nazionale di elettricità. Al progetto parteciperanno sei compagnie straniere, fra cui anche la nostra l'Enel.

I due nuovi reattori, che si aggiungeranno a quelli già esistenti, saranno entrambi della potenza di 720 megawattIl. La costruzione dovrebbe aver inizio a partire dal 2010 ed essere ultimata in sei anni. Il costo del progetto sarà di circa quattro miliardi di euro e la compagnia Italiana avrà una quota di compartecipazione del 9,15%.

Via | Lanuovaecologia.it
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: