Bio Racing Fuel, carburante Bio NO-FOOD

Fusto Bio Racing FuelLa Magigas negli ultimi tre anni, è stata una delle aziende in Italia - e probabilmente anche in Europa - più attiva nell’ambito della ricerca sul carburanti a base di bio-etanolo.

L'esperienza maturata nel mondo delle corse dalla divisione Extreme Competition ha permesso a Magigas di individuare nel Bio-Etanolo un prodotto "verde" ottime caratteristiche “racing" (elevato fronte di fiamma ed un alto indice ottanico, Ron 104).

Caratteristiche che consentono, ad un motore benzina alimentato con miscele a base di Bioetanolo, di incrementare la compressione e la pressione di sovralimentazione e di poter “anticipare l’accensione”, con conseguente crescita della potenza senza pericolo di battito in testa o di pre-detonazione.


Formula Azzurra 2008
Formula Azzurra 2008
Formula Azzurra 2008

Il Bioetanolo ha una formula chimica (CH3CH2OH) ricca di ossigeno e, grazie anche a questo, una combustione molto più pulita e completa dei carburanti di origine fossile, tale da rendere i “fumi” allo scarico ricchi di vapore acqueo, con bassissima presenza di monossido di carbonio e ossido di azoto (NOx).

Al fine di prevenire e superare le critiche che ad oggi gravano sui carburanti verdi derivati dai cereali - e in attesa che nuove colture (alcune alghe e alcune piante a crescita rapida capaci di adattarsi a suoli poveri e poco fertili) trovino il loro spazio ma anche che nuovi procedimenti chimici permettano di sfruttare in maniera industriale (conveniente e rapida), tutte le biomasse di tipo cellulosico ancora oggi inutilizzate (cioè la gran parte dei sottoprodotti delle coltivazioni) - Magigas preleva la sua materia prima (alcol etilico) dagli scarti derivanti dalla produzione di vino e grappa, acquistando tutto quell’alcool che per vari motivi non può essere impiegato nelle suddette filiere. Il Bio-Etanolo Magigas è pertanto assolutamente di origine NO-FOOD.

Magigas fornisce i propri prodotti “verdi” anche al comune di La Spezia, unico in Italia ad aver aderito al progetto europeo BEST (BioEthanol for Sustainable Trasport, cioè Bio-Etanolo per un Trasporto Sostenibile). Il comune ha acquistato tre nuovi mezzi per il trasporto pubblico alimentati a bio-etanolo e diverse vetture Flexi Fuel (con un obiettivo dichiarato di ca 100 vetture). Si trova infatti a La Spezia il primo distributore di Bio-Etanolo funzionante in Italia.

L’esperienza precocemente maturata da Magigas nell’utilizzo del Bioetanolo ha permesso all’azienda ed ai suoi tecnici l’individuazione di un perfetto mix di Bioetanolo e Benzina uso competizione, il Bio Racing Fuel. Se siete interessati e volete approfondire l'argomento vi rimandiamo al sito www.extremecompetition.it

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: