Basta animali nei circhi: se ne discute in una proposta di legge

Tigri in gabbia al circo. Uno spettacolo destinato a finire

Mai più animali nei circhi. E' questa la proposta di legge (la nr. 1564) presentata dall' On. Gabriella Giammanco (Pdl- membro dell'Intergruppo Parlamentare Animali) assieme ad altri colleghi, a Gianluca Felicetti Presidente LAV e Carla Rocchi presidente Enpa dal titolo: “Norme per la graduale dismissione dell'uso di animali da parte dei circhi e per il sostegno dello spettacolo circense”.

In base alle nuove norme i contributi ( 6.692.770,97 euro nel 2007) del FUS (Fondo unico per lo spettacolo) saranno dati ai soli circhi e agli spettacoli viaggianti che non useranno animali e nel nostro Paese non potranno entrare circhi che li usano per i loro spettacoli. In Europa sono già 15 i Paesi che totalmente o parzialmente vietano che si esibiscano animali nei circhi.

Ha detto l'On. Giammanco:

Questa proposta non è contro gli spettacoli circensi, ma oggi il circo sopravvive grazie allo Stato che lo finanzia e penso che proprio questa ragione etica debba rispettare gli animali e la loro natura.


Secondo L'ENC (Ente Nazionale Circhi):

La situazione odierna per quanto riguarda gli animali sotto il tendone del circo è la seguente:
gli animali che si esibiscono sono nati in cattività da più generazioni e quindi hanno sviluppato un comportamento ed un’istintività diversi da quelli allo stato selvaggio; le frequenti riproduzioni di animali come i felini o i ruminanti all’interno dei circhi, testimonia il loro perfetto stato di salute fisico e psicologico. Animali in via d’estinzione, come ad esempio le tigri, difficilmente si riproducono con tale frequenza come nei circhi; tutti gli addestratori e i direttori di circo sono disponibili al confronto e al dialogo sul tema dell’addestramento degli animali e le prove dei numeri sono aperte a tutti.

Testimonial della nuova legge Giorgio Panariello e Licia Colò. E proprio Panariello annuncia che tra circa un anno e mezzo vorrà fare uno spettacolo circense sull'onda di quelli proposti dal Cirque du Soleil:

E' la dimostrazione che si può fare un circo migliore, con artisti da tutto il mondo. E' una rivisitazione riuscita della tradizione circense, ma senza l'uso di animali.

Via | Dottorsport, Helpconsumatori, TgCom
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: