Quale relazione c'è tra il prezzo dei prodotti agricoli il petrolio e i biocarburanti?

produzione di soja industrializzataOgni occidentale consuma giornalmente quasi 7.000 kcal di petrolio per l'agricoltura e l'allevamento. A questa bolletta energetica dobbiamo aggiungere altre 20.000 kcal se vogliamo aggiungere i costi energetici per far arrivare la carne e i prodotti agricoli sulla nostra tavola. Questo significa che noi utilizziamo un terzo del petrolio che consumiamo per mangiare. Troppo.

Come rileva il blog di ASPO Italia nel post Riso, mais e soia conditi con petrolio, il legame tra petrolio e i principali prodotti agricoli è ancora più evidente se si confronta l'andamento dei prezzi relativi. L'indice di correlazione tra due prezzi è pari a 1 quando alla variazione di un prezzo corrisponde una pari variazione dell'altro prezzo. E tale indice ha raggiunto un valore di 0,83 per la palma da olio, 0,89 per il riso, 0,92 per il mais e addirittura 0,95 per la soia. Una correlazione che è confermata dal grafico visibile a questo indirizzo.

L'evidenza dei dati e del grafico dovrebbero farci capire che l'aumento del prezzo dei prodotti agricoli non aveva come causa principale la produzione di biocarburanti - anche se hanno avuto comunque un influenza -, ma piuttosto il legame con il petrolio. L'altra cosa da imparare è che, se vogliamo liberarci un giorno o l'altro dalla dipendenza dal petrolio, dobbiamo pensare anche a sviluppare l'agricoltura biologica, che è quasi fossil free.

Via | ASPOItalia (1), ASPOItalia (2)
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: