La recessione economica mette in crisi il settore eolico

AerogeneratoriQualche tempo fa si parlò su Ecoblog a proposito di una ricerca secondo cui sarebbero previsti, per il 2020, circa 2 milioni di nuovi posti di lavoro nel settore dell'energia eolica. Per sapere se la proiezione sia attendibile o meno bisognerà aspettare ancora qualche anno, anche se al momento sembra che la profezia non stia nascendo sotto una buona stella.

Infatti secondo l'analista Gouri Nambudripad di Frost & Sullivan, a causa della recessione economica mondiale si starebbe iniziando ad avere un impatto negativo nel settore eolico in Europa. Secondo Nambudripad diverse società stanno già tagliando la produzione e ridimensionando verso il basso gli obiettivi per il prossimo anno.

Questa situazione si tradurrà inevitabilmente in una riduzione dei posti di lavoro ed in un rallentamento della crescita economica del settore. Il momento di crisi tuttavia, continua l'economista, determinerà anche degli effetti positivi, quali per esempio la diminuzione dei prezzi delle turbine (grazie al calo dei costi delle materie prime) e il riassetto del mercato fra domanda e offerta.

Fra i fattori che contribuianno alla caduta dei prezzi ci sono la riduzione dei costi di costruzione e delle materie prime,
fra cui la diminuzione accentuata del prezzo dell'acciaio e del rame che influiranno sul calo dei prezzi delle componenti.

Il settore eolico, in questa situazione di incertezza generale, sarà capace di non cadere nel baratro? Domanda di difficile risposta. Esperienze passate hanno infatti dimostrato (purtroppo) quanto l'attenzione data alle rinnovabili sia stata spesso inversamente proporzionale all'andamento del prezzo del petrolio.

A tal proposito aspettiamoci risposte positive sulle decisioni definitive del "Pacchetto Clima", di cui il nostro paese si è distinto sino ad ora come protagonista in negativo della vicenda. Solo una seria politica di incentivo alle nuove fonti energetiche potrà proteggere il settore delle rinnovabili da spiacevoli sorprese nel panorama economico futuro.

Via | Tradingmarkets.com
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: