Fotovoltaico obbligatorio dal 1º gennaio 2009 per nuove costruzioni e ristrutturazioni?

All\'ombra sotto un pannello solareTra poco più di un mese entrerà in vigore la nuova disposizione in materia energetica prevista dalla Finanziaria 2008 che impone, per le nuove costruzioni e per le ristrutturazione, il ricorso, per la produzione di energia elettrica, ad una fonte rinnovabile:

289. All'articolo 4 del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, e successive modificazioni, il comma 1-bis è sostituito dal seguente:
A decorrere dal 1º gennaio 2009, nel regolamento di cui al comma 1, ai fini del rilascio del permesso di costruire, deve essere prevista, per gli edifici di nuova costruzione, l’installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, in modo tale da garantire una produzione energetica non inferiore a 1 kWper ciascuna unità abitativa, compatibilmente con la realizzabilità tecnica dell’intervento. Per i fabbricati industriali, di estensione superficiale non inferiore a 100 metri quadrati, la produzione energetica minima è di 5kW.


Ma il comma 1 del DPR 6 giugno 2001, n. 380 dice:

Il regolamento che i Comuni adottano ai sensi dell’articolo 2, comma 4, deve contenere la disciplina delle modalità costruttive, con particolare riguardo al rispetto delle normative tecnico-estetiche, igienico-sanitarie, di sicurezza e vivibilità degli immobili e delle pertinenze degli stessi.

E dunque solo se i Comuni recepiscono la norma nei loro Piani regolatori, essa può essere applicata. Diversamente se i Comuni non lo recepiscono nel loro piano regolatore, sembra che non ne sussista l'obbligo. Neanche se vincolato al rilascio del permesso di costruire.

La norma, secondo alcuni dice che:

si deve prevedere l'installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Secondo questa interpretazione non sono necessari gli impianti ma solo la loro predisposizione. Insomma sembrerebbe la classica legge all'italiana, dove ognuno fa un po' quel che gli pare.

» Il testo della Finanziaria 2008

Via | nntp
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: