Finito il giro del mondo del taxi solare


Il viaggio era partito nel luglio 2007 da Lucerna, e noi ne avevamo parlato nel post Solartaxi: 5 continenti mosso dal tetto fotovoltaico. L'obiettivo era impegnativo: fare il giro del mondo con il solar taxi, un'auto a energia solare. Diciassette mesi, 52.000 chilometri e 4 continenti dopo Louis Palmer, lo svizzero che ha inventato l'impresa, può dire di avercela fatta. La sua ultima tappa si è conclusa a Poznan, in occasione del vertice internazionale sul clima.

Fra i passeggeri ospitati nel corso del viaggio - l'auto ha tre ruote, due posti e rispetta tutti gli standard di sicurezza svizzeri -, il segretario generale dell'Onu Ban Ki Moon, il principe Alberto di Monaco, il sindaco di New York Michael Bloomberg, il primo ministro svedese Fredrik Reinfeldt ed il regista hollywoodiano James Cameron.

Le batterie dell'auto hanno un'autonomia di 300 km e si può raggiungere una velocità massima di 90 km/h. Le batterie possono anche essere alimentate dalla rete. Durante tutto il viaggio, l'auto ha avuto qualche problema solo in due occasioni. L'unico vero inconveniente è il prezzo. Il prototipo utilizzato costa più o meno come un paio di Ferrari, ma secondo Palmer, se il prodotto fosse prodotto in serie dovrebbe costare solo 14.000 euro.

Louis Palmer sta già pensando alla prossima sfida: nel 2009 vorrebbe fare un giro del mondo in 80 giorni con sei automobili, alimentate con diverse energie rinnovabili come quella eolica, geotermica e idrica.

Via | BBC News

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: