I consumi energetici degli edifici pubblici britannici

Bukingam PalaceIn Gran Bretagna è stato recentemente svolto un audit energetico ai circa 18.000 edifici pubblici del Regno e ne è venuto fuori che l'insieme di tutti gli immobili emette ogni anno circa undici milioni di tonnellate di CO2 , ovvero più delle emissioni totali del solo Kenya. L'indagine è stata condotta sugli immobili statali, regionali e locali oltre che a musei, ministeri, uffici di polizia, gallerie d'arte.

Secondo quanto riportato dall'indagine la causa di questi consumi esagerati sarebbe da attribuire all'ignoranza dei responsabili degli edifici in materia energetica e agli immobili fatiscenti. Gli edifici risultanti più energivori in assoluto si sono rivelati essere il parlamento inglese e la banca d'Inghilterra i cui consumi totali di elettricità e gas avrebbero prodotto circa 22.000 tonnellate di CO2 l'anno.

Il governo britannico, di cui abbiamo già parlato nei giorni scorsi per l'iniziativa legata alla nuova legge sui cambiamenti climatici, ha annunciato in questi giorni come l'obiettivo del governo sia quello di ridurre l'impronta ecologica dei propri edifici del 30% nel corso dei prossimi dodici anni, rispetto ai livelli del 1990. Le associazioni ambientaliste e partiti di opposizione hanno chiesto al governo di investire in un programma d'urgenza per ridurre le emissioni di edifici pubblici.

Via | Guardian.co.uk
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: