La Spezia, 85 mila litri di misteri


Il ministero dell’Ambiente ci fa sapere che sono al lavoro otto navi antinquinamento per far fronte allo stato di emergenza causato dall’incidente alla nave-cargo Margaret, semi affondata venerdì nei pressi del porto di La Spezia.
Come sempre quando sono i ministeri a fare le cose “tutto è sotto controllo”, come ha detto immancabilmente il direttore generale del ministero dell’Ambiente Cosentino: 5 navi d’altura sono posizionate in modo da poter aspirare anche la più piccola fuoriuscita di carburante. Per inciso si tratta di 85 mila litri di gasolio e nafta.
Di fatto però non è ancora stata completata la ricognizione dei subacquei al fine di poter procedere al recupero del contenuto dei serbatoi e le condizioni del mare non promettono nulla di buono. In più per stessa ammissione di di Cosentino il peggio è rappresentato dai mille litri di olio lubrificante, attualmente sigillati nel serbatoio.
Tutto sotto controllo? Tutto fuori controllo? Sembra che la verità abbia ancora a venire.

Notizie in rete:

:: CorSera

:: La Stampa

:: Ansa e ancora Ansa

[con saramu]

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: