Predire il futuro di un ecosistema attraverso gli indicatori ambientali

Il monitoraggio degli ambienti naturali verrà usato per prevedere l'evoluzione dell'ecosistema. Foto Moon Rhythm [no computer]Alcuni ricercatori si stanno adoperando per riuscire ad utilizzare degli indicatori in grado di fornire elementi utili per capire l'evoluzione di un ecosistema. La necessità nasce dalla constatazione che la maggior parte degli attuali ecosistemi è in sofferenza, da qui il continuo monitoraggio per evitare che raggiungano il collasso. Nonostante le informazioni raccolte non c'è tuttavia la possibilità di predire lo sviluppo futuro di quel sistema naturale.

Il concetto non è affatto nuovo, viene ad esempio utilizzato dai geologi per prevedere i sismi, o più comunemente si utilizzano basilari esami del sangue per evidenziare processi potenzialmente pericolosi per la salute. Tutti questi discorsi sono relativamente semplici e si basano su modelli statistici. Diversa è invece la situazione per le comunità vegetali o animali e le loro interazioni, i fattori in gioco sono molti e difficili da stimare con precisione.

Ecco che quindi il prof. Stephen R. Carpenter, zoologo all'University of Wisconsin-Madison sta conducendo degli studi per rilevare dei parametri utili a fini statistici. Secondo i primi risultati sembrerebbe che alcuni indicatori, nelle sperimentazioni effettuate, possano predire il collasso del sistema ecologico in studio. Forse ancora è presto per poter adattare il modello a diverse situazioni, ma col tempo chissà che queste tecniche non possano influenzare le agende politiche delle amministrazioni.

Via | University of Winsconsin-Medison
Foto | Moon Rhythm [no computer]

  • shares
  • Mail