Inaugurata in Portogallo la più grande centrale fotovoltaica del mondo

Pannelli fotovoltaiciQualche anno fa parlammo su Ecoblog a proposito di un interessante progetto in Portogallo per la costruzione della più grande centrale fotovoltaica al mondo. Dopo circa tre anni passati fra la progettazione, il lungo iter burocratico e la sua costruzione si è finalmente arrivati alla fine delle opere e quello che era solamente un progetto si è quindi convertito in realtà.

L'impianto in questione, che sorge nella città portoghese di Moura, ha una potenza di 46 MW e sarebbe capace di soddisfare i fabbisogni di energia elettrica di più di 30.000 famiglie , evitando l'emissione di 89.383 tonnellate all'anno di CO2. L'investimento ammonta a 261 milioni di euro e i lavori di costruzione e installazione sono stati eseguiti in un tempo di soli 13 mesi.

L'impianto è stato inugurato poche settimane fa e si presenta come un vero gioello di tecnologia capace, oltre che produrre elettricità dal sole, anche di desalinizzare l'acqua del mare. La centrale di energia solare ha una superficie di 250 ettari e sorge nel quartiere di Amareleja, appartenente al comune di Moura (Regione Alentejo), vicino al confine con la Spagna.

L'impianto è costituito da 2.520 pannelli fotovoltaici ognuno dei quali ha una superficie di 140 metri quadri (13 metri di lunghezza e 10,8 metri di altezza). Ogni pannello è a sua volta costituito da 104 moduli di silicio policristallino, per un totale di 262.080 in tutta la centrale. I pannelli sono capaci di muoversi e seguire i movimenti del sole in modo da poter captare maggior energia possibile.

La centrale di Amareleja aiuterà il Portogallo a conseguire gli obiettivi di un programma riguardante l'efficienza energetica e le energie rinnovabili, messo a punto dal governo del Portogallo e rispettare perciò gli impegni assunti. Per i prossimi anni l'obiettivo è quello di aumentare ulteriormente la potenza della centrale.

Via | Ambientum.com
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: