In Europa, l’eolico occupa 150.000 persone

L'industria eolica ha creato in media 33 posti di lavoro al giorno negli ultimi cinque anni, per un totale di 60.000 nuovi impieghi. Alla fine del 2007, lavoravano nel settore eolico 108.000 persone - che diventavano 154.000 se si considerano quanti lavoravano nell'indotto. Lo rivela lo studio Wind at Work dell'Associazione Europea dell'Energia Eolica (European wind energy association, EWEA).

Nel periodo 2000-2007, la potenza eolica installata è cresciuta in percentuale del 339%, ed è arrivato a coprire il 3,7% del fabbisogno di energia elettrica del continente europeo. Dei posti di lavoro creati, il 75% vengo dai tre paesi pionieri della Danimarca, della Germania e della Spagna, ma altri stati, come la Francia, il Regno Unito e l'Italia stanno guadagnando terreno.

I posti di lavoro da qui al 2020 dovrebbero più che raddoppiare, arrivando alla quota di 325.000 impiegati. A questo incremento nell'occupazione dovrebbe corrispondere un potenza installata di 180 GW nel 2020, e di 300 GW nel 2030, grazie ad un aumento significativo degli impianti off-shore.

Via | Onegreentech, Ressources solidaires
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: