BiciRoma denunica 600 morti per inquinamento

pista ciclabile Seicento ciclisti morti per inquinamento nella città di Roma. Un dato allarmante pubblicato su alcuni giornali dei giorni scorsi, denunicato in primis dall'associazione BiciRoma che punta il dito sull'urbanizzazione speculativa degli ultimi anni, sulla creazione di quartieri dormitorio nelle periferie della città e sulla mancata progettazione di infrastrutture per la mobilità.

BiciRoma chiede che la situazione si affronti immediatamente, proponendo interventi concreti quali il divieto di acquisto delle aziende di trasporto pubblico di nuovi mezzi che siano solo elettrici o a metano. In più BiciRoma denuncia il mancato collegamento ciclabile Roma Litorale e la ripavimentazione della banchina del Tevere, finanziate ma ancora inattuate.

Via|BiciRoma
Foto|Flickr

  • shares
  • Mail