Galline in gabbia: mettiamoci al loro posto

Quando compriamo e mangiamo le uova, ci ricordiamo come vengono prodotte? Se la questione non è di troppa importanza per noi, ecco un modo per non scordarcene mai. Un grafico americano ha prodotto una animazione che ci proietta direttamente dentro una delle tante gabbie di un allevamento di galline.
Muovendo il cursore la scena intorno a noi cambia, proponendoci angoli piuttosto deprimenti. Intorno a noi vedremo quello che vede una gallina costretta a passare la vita in uno spazio ristretto confinata insieme ad altre "colleghe" senza alcuna possibilità di muoversi, con l'unico obiettivo di produrre più uova possibili.
Se il benessere della gallina non ci interessa, ricordiamoci che poi quelle uova, nate da una gallina che cresce malata e stressata e dopata, le mangiamo noi... La prossima volta quindi leggiamo l'etichetta e spendiamo qualche cosa in più per comprare uova di galline coltivate a terra, ovvero libere di muoversi.

Via | Animalvisuals

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: