In Cina ridurranno il consumo idrico

Il fiume giallo Amministrare in maniera più rigorosa le acque. Questo in conclusione l'obiettivo proposto da Mr. ChenLei, Ministro delle risorse idriche, dopo due giorni di incontri proprio sul tema delle acque e del loro utilizzo.

Il Ministro ha chiesto che il Governo si impegni nell'adottare controlli su quanta acqua viene utilizzata, sulle diminuzione delle acque reflue e nell'adottare una politica per il contenimento degli sprechi, così da garantire uno sviluppo sostenibile al Paese di Mezzo.

In Cina mancano all'appello 40 miliardi di m³ di acqua, in pratica in circa i due terzi delle città c'è carenza del prezioso liquido e oltre 200 milioni di contadini sono a rischio per mancanza di acqua potabile, mentre oltre 15 milioni di ettari sono a rischio coltivazione per mancanza d'acqua, specie nelle aree settentrionali, dove la siccità è stata durissima.

Nel corso di quest'anno, così saranno limitati i permessi d'uso idrico nei 7 grandi bacini, come il Fiume Azzurro, Fiume Giallo (nella foto), Fiume Zhu Jiang, ecc.

Scrive Radio Cina:
Nel corso della riunione il ministro delle Risorse idriche cinese, Chen Lei, ha affermato che nei 30 anni a partire dall'apertura e riforma, l'economia cinese ha mantenuto un alto indice d'aumento di circa il 10% medio annuo, tuttavia il volume dell'uso di acqua ha visto un minimo incremento, per via delle influenze con doppi fattori del cambiamento climatico globale e lo sfruttamento economico di grandi dimensioni.

Il Ministro Chen Lei ha detto:

Di fronte a questa critica situazione delle risorse idriche, si deve considerare e pianificare globalmente uno sviluppo economico e della società che prevede un risparmio delle risorse idriche, il risanamento dell'ambiente idrico, la tutela idrobiologica, realizzare un sistema di amministrazione delle risorse idriche più rigoroso, promuovere il mutuo coordinamento tra lo sviluppo economico e la società, nonchè la capacità sostenibile delle risorse idriche, dell'ambiente idrico, realizzando in questo modo uno sviluppo sostenibile economico e sociale.

Via | Radio Cina
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail