Madagascar:anfibi e rettili rischiano l’estinzione a causa dei cambiamenti climatici

camaleonteIl Madagascar è uno degli hotspot di biodiversità più importanti del mondo essendo contemporaneamente abitato da un gran numero di specie e fortemente minacciato dalla distruzione degli habitat naturali operata dall’uomo.

Alla distruzione dell’habitat bisogna ora aggiungere gli effetti dei cambiamenti climatici che, in base a quanto dimostrato da una ricerca condotta dagli scienziati dell’American Museum of Natural History, sta avendo conseguenze drammatiche su molte specie di anfibi e rettili endemici del Madagascar.

Christopher Raxworthy e i sui colleghi hanno infatti notato che negli ultimi dieci anni, molte specie di anfibi e rettili stanno scomparendo dalle zone di bassa quota e si stanno spostando verso le regioni montane. Questo fenomeno è già stato osservato in altre parti del mondo ed è in perfetto accordo con quanto osservato e predetto sulla base dei modelli climatologici.

Il problema è che in Madagascar non c’è l’Himalaya e, quegli stessi modelli climatologici che spiegano perfettamente lo spostamento osservato, predicono che entro poche decine di anni, l’altezza delle montagne malgascie non sarà più sufficiente a garantire l’esistenza di condizioni climatiche idonee alla sopravvivenza di un gran numero di specie.

Ora la sfida, in Madagascar come altrove, sta nel ripensare la pianificazione delle aree protette per riuscire a tenere conto del fatto che le specie animali e vegetali, per riuscire a sopravvivere, dovranno essere messe nella condizione di poter assecondare i cambiamenti che stanno avvenendo e che avverranno.

Via | Global Change Biology
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: