Triplicano gli ordini per le auto a metano

Secondo Federmetano, l’associazione nazionale dei distributori di metano per autotrazione, gli ecoincentivi recentemente approvati stanno avendo un effetto immediato sul mercato delle auto a metano. Già nel 2008 il mercato degli autoveicoli a metano aveva sorpreso tutti, facendo registrare tassi di crescita superiori al 30% in un mercato depresso, ma ora i provvedimenti governativi, chiaramente a favore dei veicoli ecologici, stanno triplicando gli ordini rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Come al solito, non è solo l'ambiente a motivare il mercato. Il prezzo innanzitutto; grazie ai nuovi incentivi, che arrivano a € 5.000 per le autovetture e a € 6.500 per i mezzi commerciali, un veicolo a metano costa praticamente quanto uno a benzina. Poi viene la varietà di modelli a doppia alimentazione benzina-metano che, assicurando una vasta scelta, garantisce la libertà di circolare anche nelle provincie meno coperte dalla rete di distribuzione. Infine, i costi chilometrici, tutti a favore del metano, rispetto agli altri carburanti.

Come conseguenza, nel 2008, le immatricolazioni di auto alimentate a metano fanno registrare un forte incremento anche nelle aree del Centro-Sud, relativamente poco coperte dalla rete di distribuzione: + 214% in Campania, + 96% nel Lazio, + 190% in Sicilia, + 269% in Calabria, + 123,1% in Puglia e + 151,4% in Basilicata. Un dato positivo per l'ambiente, nonostante le critiche.

Per quanto concerne i distributori, nel 2008 ne sono stati aperti 50 ed altri 10 solo nei primi due mesi del 2009. A rendere ulteriormente capillare la rete dovrebbero contribuire i 50 impianti di prossima apertura, unitamente agli altri 100 in costruzione, situati in zone prive o con scarso servizio.

Via | Comunicato stampa
Foto | Wikimedia

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: