Londra, pesci-robot contro l'inquinamento nel Tamigi

Nel video che vi propongo su, vedete all'opera, uno dei pesci robot che presto, entro 18 mesi, potrebbero essere immersi, a gruppi di cinque, nelle acque del Tamigi a caccia di sostanze inquinanti. Gli scienziati, infatti hanno sviluppato questo "sciame intelligente" che lavora come una vera e propria squadra comunicando via wi-fi.

In pratica, grazie ai sensori, i pesci riescono a stabilire se si trovano in una zona inquinata o meno e solo se in presenza di sostanze tossiche fanno partire le comunicazioni verso gli operatori umani. Mentre se un pesce trova una sostanza inquinante la comunica via wi-fi agli altri.

I dati potrebbero essere utilizzati per costruire in tempo reale una mappa 3D delle sostanze inquinanti in acqua, che consentirebbero agli operatori di determinare il modo migliore per ripulire la zona.
Il pesce sarà inizialmente utilizzato nei porti per monitorare le emissioni e le fughe dalle grandi navi, e lo stesso sistema sarà usato per il Tamigi.

Via | Dailymail

  • shares
  • Mail