Centoquattordici scienziati e Nobel firmano contro il cambiamento climatico

Stephen Schneider, Stanford University Il manifesto apparso sul New York Times è a pagamento e , come dire? bacchetta il Presidente Obama a proposito del cambiamento climatico: insomma scrivono i 114 scienziati firmattari, tra cui anche dei Nobel, che i modelli di riferimento sono semplicemente errati e che non esiste nessun cambiamento climatico in atto.

Per l'Italia hanno firmato Antonino Zichichi, Umberto Crescenti ex presidente della Società geologica italiana e Carlo-Forese Wezel dell’Università di Urbino.

Insomma, secondo i firmatari che esordiscono scrivendo: "Con tutto il rispetto Mr. President, non è vero", il Presidente Obama avrebbe fondato non solo la sua campagna elettorale, ma tutta la sua politica attuale e futura, vedi gli Stati generali su energia e ambiente di fine aprile che saranno dedicati alle scelte da adottare in vista dell'incontro in Danimarca, su una colossale bufala, quella del cambiamento climatico che sarebbe, nella migliore delle ipotesi, un fenomeno sovrastimato.

Cato - Scienziati e Nobel firmano contro il cambiamento climatico

Di contro, si sta tenendo in queste ore, a Washington, la seconda giornata di studi dedicata proprio al cambiamento climatico (qui il webcast), l' America's Climate Choices che vede al tavolo della conferenza alternarsi scienziati, Nobel, membri del Congresso, funzionari dell'amministrazione Obama, rappresentanti non governatici e rappresentanti dell'Accademia Nazionale delle Scienze.

Ha detto Ralph J. Cicerone, presidente della National Academy of Sciences:

Siamo lieti che il Congresso ha riconosciuto la necessità di una consulenza indipendente di esperti per informare e guidare le politiche relative ai cambiamenti climatici e che in tanti sonboi migliori esperti volontari della Nazione.

Via | cambiamenti climatici
Foto | National Academies

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: