Nuova popolazione di orango scoperta in Indonesia


Gli ambientalisti hanno scoperto una nuova popolazione di orangotango in una remota zona dell’Indonesia, dando una grossa spinta verso la conversazione di una delle specie di scimmia oggi a più alto rischio d’estinzione.

Un gruppo di osservatori situato nell’est del Borneo ha infatti contato 219 nidi di orangotango, che indicano un numero di animali considerevole: secondo Erik Meijaard, dell’associazione statunitense The Nature Conservancy,

Non possiamo dire di sicuro quanti siano, ma anche le stime più caute indicano che dovrebbero essere almeno alcune centinaia, forse anche 1000 o 2000 esemplari.

In totale, sono tra 50mila e 60mila gli orangotango che vivono ancora nel loro habitat, il 90% dei quali si trovano in Indonesia e in Malaysia. La loro foresta pluviale viene però distrutta a un ritmo preoccupante per lasciar posto a redditizie coltivazioni di palma da olio, utilizzate nell’industria dei cosmetici e del cibo. Oltretutto, la richiesta di quest’olio come “combustibile ecologico” è in crescita sia in Europa che negli USA.

I 2500 chilometri quadrati dove vive la nuova popolazione di orango sono scampati in qualche modo agli incendi appiccati dai proprietari delle piantagioni e dagli agricoltori, che alla fine degli anni ’90 hanno distrutto le foreste circostanti. Gli ambientalisti pensano che il prossimo passo debba essere quello di lavorare con la autorità locali, per proteggere l’area e tutte le altre che si trovano fuori dai parchi nazionali indonesiani. Un altro gruppo di alcune centinaia di scimmie è stato infatti scoperto di recente a Sumatra.

Via | Guardian
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail