Berlusconi a Napoli: " Altri 4 termovalorizzatori". E apre la discarica nel Parco del Vesuvio

Terzigno, una discarica nel Parco del Vesuvio Sebbene il termovalorizzatore di Acerra non sia ancora a pieno regime, per il Premier è un esempio da seguire non solo nella Regione Campania, costruendone altri 4, ma anche nel resto d'Italia.

Ha detto il Presidente del Cosiglio Berlusconi durante la conferenza stampa di oggi presso la Prefettura di Napoli:

Acerra funziona benissimo, l'inquinamento è vicino allo zero. Abbiamo lì un prototipo che è molto utile, che dovremo riedificare in tante altre regioni d'Italia. Dobbiamo intervenire ancora con la promozione della differenziata attraverso le scuole, gli oratori, i giornali, le televisione. Siamo molto lontani dal rush finale: la differenziata non deve rimanere a questi numeri, deve arrivare molto molto più su.


Intanto, il Generale Giannini, il braccio destro del Sottosegretario Bertolaso, che materialmente con gli uomini dell'esercito sta provvedendo alla costruzione e riempimento della discarica di Chiaiano, ha confermato che a breve sarà resa operativa, a fine maggio, la discarica di Terzigno, ai confini del Parco Nazionale del Vesuvio, a pochi chilometri dalla bocca del vulcano, zona rossa e area di vigneti pregiati.

Domenico Auricchio, sindaco di Terzigno gongola, per lui quei rifiuti valgono oro:

All'incirca 12 euro a tonnellata: potremo rifare le strade, dare un'aggiustatina al paese e fornire nuovo impulso all'economia. E tutto questo, senza subìre alcun danno. Ho visto come lavorano i militari: sono bravissimi! Sono stato nel sito di Sant'Arcangelo Trimonte: non è una discarica, ma una fabbrica di confetti. Ecco, noi avremo una fabbrica di confetti che produrrà oro. Insomma, altro che casinò. Meglio di un casinò.

Via | Napoli Indymedia, Il Mattino,
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: