Greenpeace torna in azione per le balene

balene

Greenpeace in azione per salvare le balene. E’ uscito in queste ore il video della nuova battaglia fra gli ambientalisti della paceverde e i balenieri giapponesi. La storia si ripete: il Giappone continua a dire che la sua è una caccia scientifica finalizzata al campionamento dei tessuti. Un paravento troppo fragile: è nota la passione del paese del Sol levante per la prelibata carne, e un programma per la caccia di 1.000 esemplari non si giustifica in nessuna misura sul piano scientifico. E’ una storia che va avanti da decine d’anni, la stessa Greenpeace ha iniziato a balzare agli onori delle cronache verso la fine degli anni ’70 proprio con le sue azioni di protesta. Oggi come allora: gommoni che sfrecciano per interporsi al raggio di mira degli arpioni, attivisti che cercano di impedire che le balene colpite vengano trascinate a bordo, balenieri avvelenati che con gli idranti cercano di respingere gli attivisti. E come sempre il sangue delle balene che scorre. E l’estinzione che si avvicina. Greenpeace ha fatto sapere che continuerà la sua azione pacifica di protesta per tutta la stagione di caccia. Che dire? In bocca al lupo a Greenpeace, anzi, in culo alla balena.

» Altre info: Greenpeace parte per la sua spedizione più ambiziosa

  • shares
  • Mail