I panda del Sichuan trovano casa a un anno dal terremoto


I panda del Sichuan, in Cina, che avevano perso i loro rifugi nel terremoto del maggio scorso che aveva colpito anche la riserva di Wolong, dove risiedeva il principale Centro di protezione e ricerca a loro dedicato, oggi hanno trovato una nuova casa.

La costruzione è iniziata proprio questo mese, a soli dieci chilometri dal vecchio Centro, e costerà circa 100 milioni di euro. Nel terremoto erano morti anche quattro dei guardiani della riserva e molti altri avevano rischiato la vita per salvare gli animali che avevano allevato. Il Centro e la riserva sono stati la casa di oltre 150 panda, che quindi ora si trasferiranno poco distante.

Per le loro nuove case sono stati avviati 25 progetti con fondi di Hong Kong, mentre altri 19 saranno finanziati dal governo cinese. Uno speciale centro di controllo per le malattie dei panda sarà costruito in una città vicina.

Via | Guardian
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail