L'Ente Foreste sardo userà 3mila tonnellate di compost per rimboschimento


L’Ente Foreste della Sardegna userà tremila tonnellate di compost per il rimboschimento dell’isola. L’umido da riutilizzare verrà prelevato da Macchiareddu (importante agglomerato industriale del cagliaritano) e portato per lo stoccaggio a Massama, in provincia di Oristano, da dove sarà poi distribuito in tutta la regione.

L’Ente Foreste, che possiede in Sardegna 220mila ettari, lo utilizzerà poi per arricchire i terreni più poveri e nelle zone dove è previsto rimboschimento. A trasformare l’umido in compost è il Consorzio Cacip, i cui depositi verranno quindi liberati, riutilizzando al tempo stesso ciò che è stato raccolto dai sardi con la differenziata.

Secondo l’assessore all’ambiente della Regione sarda, Emilio Simeone:

Questo è un passo importante nella direzione del riutilizzo dei rifiuti in ambito regionale. E’ in fase di definizione l’assegnazione al Consorzio di un finanziamento, di circa 4 milioni di euro, per realizzare progetti che migliorino l’impianto di compostaggio e il relativo stoccaggio dei residui, creando una grande sinergia all’interno del riutilizzo dei rifiuti prodotti dalla differenziata.

Via | Regione Sardegna
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: