La Sicilia adotta trappole ai feromoni per fermare il Punteruolo Rosso

palma punteruolo rosso

Da più di qualche anno il bacino del Mediterraneo lotta contro il Punteruolo Rosso, il coleottero di origine asiatica che scava nel tronco delle palme, portandole alla morte. In poco meno di due anni ha mietuto un altissimo numero di vittime, dalla Liguria alla Sicilia, dal Lazio alla Puglia.

La Sicilia, che ha già abbattuto circa 12.000 palme nel precedente biennio, ora corre ai ripari ricorrendo alle trappole a base di feromoni, per cercare di contrastare l'avanzata del terribile Punteruolo Rosso e salvare le sue 300.000 palme, tra cui alcuni esemplari della palma nana, l'unica palma autoctona italiana. Il progetto prevede l'installazione di 300 trappole ai feromoni, così da attirare gli esemplari maschi del Punteruolo, per tutta Palermo, in modo da sterminare gli esemplari di Punteruolo in città, prima che si dirigano all'esterno attaccando altre palme.

L'iniziativa è aperta anche ai privati cittadini, alle scuole e a chiunque voglia aderire attraverso la campagna Adotta una Trappola, progetto monitorato dall'Università di Palermo, per sterminare il Punteruolo Rosso e proteggere le palme dall'abbattimento.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: