Al circo animali obesi e stressati

caged tigerTigri stressate e elefanti obesi. Questi i risultati della ricerca condotta dall’Università di Bristol sugli animali nei circhi, pubblicata dalla rivista Animal Welfare. Gli scienziati hanno prelevato dei campioni di saliva in 153 compagnie circensi ed hanno constato un aumento anormale del cortisolo, l’ormone dello stress.

Soprattutto, è il viaggio ad affaticare gli animali, che percorrono in media 300 chilometri ogni settimana. L’alto livello di cortisolo si riscontra per i 6 giorni successivi ed a soffrirne maggiormente sarebbero tigri, elefanti, leoni ed orsi.

Il poco spazio e la mancanza di movimento rendono inoltre gli animali obesi: basti pensare che gli elefanti selvaggi passano dal 40 al 75% del loro tempo mangiano e spostandosi almeno 50 chilometri al giorno. Nei circhi, invece, solo dall’1 al 9% del tempo è utilizzato per l’esercizio fisico, mentre il resto della giornata è speso in gabbie che vanno da 7 a 12 metri quadrati e che permettono ai pachidermi di muoversi per soli 1-2 metri.

Putroppo, sono solo 15 i paesi europei che hanno bandito, del tutto o parzialmente, l'esibizione di circhi con animali. In altri, come Belgio, Austria e Polonia il divieto vale solo per le specie selvatiche.

Foto | furryscaly

  • shares
  • Mail