Il Governatore del Canada mangia cuore di foca crudo per aiutare gli Inuit

Il Governatore Generale del Canada, Michaëlle Jean , di origine haitiana, qualche giorno fa, alla tradizionale festa Inuit di Rankin Inlet ha mangiato cuore di foca crudo per protestare contro il divieto dell'Ue di importare prodotti derivati dalla caccia alle foche.

Il plateale gesto del Governatore ha voluto portare l'attenzione sul fatto che il Canada non è affatto d'accordo con il resto del mondo che la caccia alle foche sia sbagliata e immorale dal momento che vi sono migliaia di canadesi che vivono di caccia.

Scriveva l'Ambasciata del Canada qualche anno fa, a difesa della cultura della caccia alla foca:

Se gli stessi reportage fossero girati in uno dei macelli in Italia dove vengono uccisi giornalmente centinaia di cavalli, mucche e anche animali giovanissimi come maialino e agnello, proveremmo senza dubbio le stesse emozioni negative. Dobbiamo affrontare la realtà che la morte di qualsiasi animale riveste la stessa drammaticità e che i cicli di violenza che appartengono all'ecosistema del nostro pianeta, benché necessari e naturali, suscitano ovviamente emozioni forti e contrastanti. Prima di affermare che non è "civile" uccidere le foche con un arpione, bisognerebbe studiare a fondo la questione e sapere che questo metodo P istantaneo, e che i metodi usati per uccidere le foche sono del tutto comparabili con quelli usati per tutti gli altri tipi di animali, sia in Europa che in Canada.

Via | Truesland

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: