Cucina molecolare: i NAS sequestrano 600 confezioni di additivi pericolosi

Stasera a Striscia un argomento davvero allarmante: gli additivi chimici usati nei ristoranti. La denuncia fatta da Max Laudadio (nel video su il servizio del 20 aprile) ha portato oggi ad un operazione condotta dai NAS (Carabinieri – Nucleo anti sofisticazioni) su tutto il territorio nazionale e al sequestro di 600 confezioni di additivi potenzialmente

Stasera a Striscia un argomento davvero allarmante: gli additivi chimici usati nei ristoranti. La denuncia fatta da Max Laudadio (nel video su il servizio del 20 aprile) ha portato oggi ad un operazione condotta dai NAS (Carabinieri – Nucleo anti sofisticazioni) su tutto il territorio nazionale e al sequestro di 600 confezioni di additivi potenzialmente pericolosi.

Spiega Paolo Stacchini primo ricercatore dell’ Istituto Superiore di Sanità, come riporta Arezzoweb:

Gli additivi tra le altre cose servirebbero per conservare, proteggere dall’ossidazione i prodotti alimentari. Hanno una loro funzione precisa. Devono essere impiegati in maniera responsabile, capace e competente. Noi abbiamo l’assoluta necessità di proteggere le persone. Dal punto di vista istituzionale abbiamo delle norme molto severe in ambito comunitario che danno la responsabilità piena a chi produce e somministra alimenti in relazione ai rischi a cui si sottopone la popolazione. Il cliente deve avere la possibilità di verificare che quel tipo di preparazione non lo sottoponga nessun tipo di rischio.

Ultime notizie su Italia

Italia

Tutto su Italia →