Nunat: i nativi dell’Alaska usano Internet per segnalare gli effetti dei cambiamenti climatici

I nativi dell’Alaska, soprattutto coloro che vivono nella zona a Nord dove l’inverno si passa prevalentemente all’interno della propria comunità o del proprio villaggio senza contatti all’esterno, spesso sono a contatto con strani fenomeni naturali, mai osservati prima. Come confrontarsi per sapere se si è gli unici ad aver visto un orso polare steso sulla


I nativi dell’Alaska, soprattutto coloro che vivono nella zona a Nord dove l’inverno si passa prevalentemente all’interno della propria comunità o del proprio villaggio senza contatti all’esterno, spesso sono a contatto con strani fenomeni naturali, mai osservati prima. Come confrontarsi per sapere se si è gli unici ad aver visto un orso polare steso sulla spiaggia?

I nativi dell’Alaska hanno dato vita a Nunat, un sito in cui è possibile informarsi circa gli strani fenomeni osservati in natura e condividere informazioni e foto. In più, per quanto riguarda la pesca, c’è un sistema di documenti uguale per tutti, in modo da catalogare le stranezze e le informazioni sulle conseguenze del cambiamento climatico, perché i nativi dei paesi del Nord sono i primi ad osservarle.

Ci sono fenomeni dovuti ai cambiamenti climatici noti a tutti, come l’estinzione dei pinguini e degli orsi polari, ma ci sono piccoli fenomeni come la fioritura precoce di alcune specie di piante, l’adattamento degli animali a stagioni più brevi che passano inosservati: da oggi, per catalogarli e discuterne, c’è Nunat, terra nella lingua Yup’ik.

via | treehugger

Foto | Flickr

I Video di Ecoblog

Ultime notizie su Animali

Gli animali e la problematica ecologica: le specie in via di estinzione, le curiosità, la difesa degli animali, le associazioni animaliste.

Tutto su Animali →