Asti: il Comune usa i pipistrelli come anti-zanzare

Che i pipistrelli siano acerrimi nemici delle zanzare lo sappiamo e dunque il Comune di Asti ha avviato un nuovo progetto in campo ambientale: da quest’anno, per la lotta alle zanzare, oltre alle consuete tecniche di disinfestazione, si stanno percorrendo strade alternative ed ecologiche usando proprio i pipistrelli.La sperimentazione consiste nel monitoraggio dei pipistrelli in


Che i pipistrelli siano acerrimi nemici delle zanzare lo sappiamo e dunque il Comune di Asti ha avviato un nuovo progetto in campo ambientale: da quest’anno, per la lotta alle zanzare, oltre alle consuete tecniche di disinfestazione, si stanno percorrendo strade alternative ed ecologiche usando proprio i pipistrelli.

La sperimentazione consiste nel monitoraggio dei pipistrelli in ambiente urbano e nell’installazione di circa una ventina di bat box, le casette-nido utilizzate come rifugio da parte dei pipistrelli stessi. In una bat box possono nidificare anche più di 200 cuccioli di pipistrello.
L’assessore all’ambiente, Diego Zavattaro, ha dichiarato che:

Il Comune è da anni impegnato nel Progetto di Monitoraggio e Lotta alla Zanzara Tigre. Il progetto riguardante i pipistrelli, oltre ad avere un grande valore ecologico, proteggendoli come chiedono le leggi nazionali e le direttive europee, consente di eliminare le zanzare appartenenti a specie di abitudini notturne, in particolare nelle zone dove la presenza di queste ultime e’ più numerosa. Ogni pipistrello, infatti, è in grado di mangiare più di 2mila zanzare a notte.

Via | Comune di Asti
Foto | Flickr

Ultime notizie su Animali

Gli animali e la problematica ecologica: le specie in via di estinzione, le curiosità, la difesa degli animali, le associazioni animaliste.

Tutto su Animali →