Sorgenti geotermiche d’Islanda per un benessere naturale ed ecologico

Prima dell’avvento delle spa e del boom del benessere in città, l’unico modo per godere di un bagno caldo naturale – ad eccezione di quello in casa propria – erano le fonti geotermiche naturali.Ecco quindi una gallery dedicata alle sorgenti geotermiche dell’Islanda, la meta classica per chi vuole un percorso di turismo ecosostenibile a contatto


Prima dell’avvento delle spa e del boom del benessere in città, l’unico modo per godere di un bagno caldo naturale – ad eccezione di quello in casa propria – erano le fonti geotermiche naturali.

Ecco quindi una gallery dedicata alle sorgenti geotermiche dell’Islanda, la meta classica per chi vuole un percorso di turismo ecosostenibile a contatto con la natura, con la possibilità di immergersi letteralmente e goderne i benefici.

La pozza più famosa d’Islanda è il Blue Lagoon, alimentata dal vapore della sorgente di Svarsengi, vicino a una colata di lava, che alimenta delle turbine per generare energia elettrica e fornire acqua calda al comune vicino, prima di finire nella meraviglia che vedete in foto.

Meno scenografica ma altrettanto salutare ed ecologica è la piscina di Snorralaug, vicino a Reykholt, costruita cent’anni fa da Snorri Sturlusson, stratega dell’energia geotermica in Islanda e da poco restaurata.

Foto | bigAshb, Gunna, Siggimus , pietroizzo

Islanda turismo naturalistico fonti geotermiche Islanda turismo naturalistico fonti geotermiche Islanda turismo naturalistico fonti geotermiche

Islanda turismo naturalistico fonti geotermiche Islanda turismo naturalistico fonti geotermiche

Ultime notizie su Natura

Ecologia, Scienze Naturali, Ecosistemi

Tutto su Natura →