Seguici su

Africa

Fertilizzanti ed ambiente: un equilibrio precario

Un interessante studio dell’Università di Stanford mostra alcuni dati sull’utilizzo di fertilizzanti a livello globale paragonando 3 aree produttrici di frumento mais: Cina Kenya e Stati Uniti. In Cina il governo fornisce dei sussidi ai produttori di fertilizzanti, ciò ha portato dal 1997 al 2005 ad incrementi medie delle rese di grano per ettaro nell’ordine del 98%.

Ovviamente questo è solo il lato positivo della medaglia, quello negativo è facile da immaginare. I quantitativi di fertilizzanti distribuiti sono nettamente superiori sia a quelli europei che a quelli americani e la stragrande maggioranza del fertilizzante viene disperso nell’ambiente andando a finire in falda.

Mediamente vengono apportati nei terreni cinesi qualcosa come 588 kg per ettaro di azoto mentre in Italia ne vengono distribuiti circa un terzo (150-200 kg/ha o anche meno in ambienti siccitosi). Dall’altro lato dell’oceano, a partire dagli anni ’70, un esagerato uso di fosfati e nitrati ha prodotto negli USA notevoli problemi ambientali .

Le conseguenze hanno portato ad una sovra produzione di alghe nel golfo del Messico ed una riduzione della popolazione ittica, creando nel tempo una zona morta tutt’ora presente. Tutt’ora in quest’area incidono negativamente le acque di scolo degli allevamenti intensivi di bestiame che continuano ad alimentare le alghe.

Questi dati fanno impallidire se confrontati con le dosi apportate nell’Africa sub-sahariana dove, in paesi come il Kenya, si forniscono al terreno circa 7 kg/ha di azoto, quantitativi di molto inferiori a quelli che annualmente ne vengono asportati nel raccolto (circa 52 kg per ogni ettaro coltivato).

Palese quindi il problema per la sostenibilità ambientale sia per i paesi africani che non integrano a sufficienza le perdite, sia per gli eccessi cinesi e statunitensi che alla lunga stanno portando a condizioni ambientali limitanti per la vita di numerose specie animali.

Via | News.Stanford.Edu
Foto | Lukas

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa