Anche il Comune di Roma ricorre ai pipistrelli contro le zanzare


Il Comune di Roma, sulla scia di altre realtà italiane come Asti, ha installato nel quartiere del Corviale 25 "Bat-box", ossia case per pipistrelli che mangiano fino a 2 mila insetti a notte: l'idea è dell'Ater, l'istituto che in città gestisce migliaia di case popolari.

Ogni piccolo mammifero, infatti, può cibarsi di duemila insetti per notte e quindi essere un regolatore naturale contro l'invadenza delle zanzare, particolarmente aggressive nel periodo primaverile-estivo. Le Bat-box sono state installate sugli alberi nei pressi degli edifici.

Il Presidente dell’Ater del Comune della Capitale, Luca Petrucci, ha confermato che:

L'intenzione dell'Azienda è quella di coinvolgere nell'iniziativa, dopo l'esperimento-pilota di Corviale, tutti gli stabili che insistono sulle nostre proprietà, compatibilmente con le caratteristiche strutturali del territorio, perché crediamo fermamente in questo progetto che permette di conciliare le esigenze degli utenti con la tutela e il rispetto dell'ambiente.

Via | Alguer
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: