Le balene devono la vita alle leggi di mercato

balene

Secondo un rapporto della International Whaling Commission il business delle balene si è capovolto: non si dà più la caccia ai grandi cetacei perché i progetti turistici sono molto più redditizzi della caccia.

Il whale watching ed il fascino che le balene hanno sugli amanti della natura le salveranno dalla morte. Mentre fino agli anni scorsi le balene venivano uccise per la carne, amata soprattutto in Giappone e in Isalnda, oggi si è giunti al punto di sospendere volontariamente la caccia in favore di attività turistiche perché il whale watching frutta circa due miliardi di dollari l'anno, cifra di gran lunga superiore al fatturato medio della caccia.

Il turismo che attira frotte di turisti è duplicato negli ultimi 10 anni: secondo i dati riportati da Repubblica nel 2008, in 119 paesi, 13 milioni di persone si sono dedicate a questa attività, anche in Italia.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: