Capri, la Grotta Azzurra chiusa per inquinamento


E così anche un altro pezzo della Napoli nel Mondo viene demolito: oggi alle 11,00 è stata chiusa la Grotta Azzurra a Capri, dopo che un marinaio si è sentito male, probabilmente a causa dell'atmosfera resa irrespirabile dai vapori emessi da una non meglio specificata sostanza bianca e schiumosa ritrovata all'interno della grotta.

Scrive Il Mattino:

Sulla vicenda stanno svolgendo indagini i carabinieri che si sono avvalsi della collaborazione di tecnici dell'Asl Napoli 1 per accertare la natura della sostanza rinvenuta. Solo dopo gli accertamenti, fanno sapere gli investigatori, si potranno definire con certezza le modalità e la tempistica della riapertura del sito.

La Grotta Azzurra è nota per essere uno degli specchi d'acqua di mare più limpidi e dall'ecosistema protetto, nonché biglietto da visita dell'Isola di Capri. Eppure, il 18 agosto sono stati colti il flagranza di reato due operai di una ditta di espurghi, mentre stavano sversano proprio in quello specchio di mare, i liquami neri raccolti dalle ville che non hanno il sistema fognario in rete. Qualche giorno fa, invece, un noto ristoratore dell'Isola era stato sorpreso a abbandonare bottiglie di vetro in mare. In alto, il video dei Carabinieri relativo ai fondali nei pressi della Grotta Azzurra.

Via | Corriere del Mezzogiorno, Il Mattino

  • shares
  • Mail