Il Principe Carlo lancia un appello a 500 multinazionali per fermare il riscaldamento globale

Il Principe Carlo ha chiamato a raccolta circa 500 aziende internazionali perchè partecipino attivamente alla crisi dovuta al riscaldamento globale, in vista del summit di dicembre a Copenaghen. Spesso Carlo ha attaccato le multinazionali, ritenendole repsonsabili di compiere esperimenti sulla natura e sull’uomo, ma questa volta le chiama a raccolta per una buona causa.Carlo d’Inghilterra

Il Principe Carlo ha chiamato a raccolta circa 500 aziende internazionali perchè partecipino attivamente alla crisi dovuta al riscaldamento globale, in vista del summit di dicembre a Copenaghen. Spesso Carlo ha attaccato le multinazionali, ritenendole repsonsabili di compiere esperimenti sulla natura e sull’uomo, ma questa volta le chiama a raccolta per una buona causa.

Carlo d’Inghilterra ha invitato giganti come Shell, Coca Cola, eBay, Starbucks e Virgin a fare sentire la propria voce in merito ai problemi ambientali e a far pressione sui leader mondiali, affinchè si riducano effettivamente le emissioni almeno del 50% entro il 2050. Lo sforzo di Carlo mira ad ottenere risultati positivi e concreti durante il summit delle Nazioni Unite a Copenaghen invece di inutili incontri diplomatici e sterili tavoli di discussione.

Se i grandi leader dell’economia mondiale agiranno per l’ambiente, ridimensionando i propri interessi ed i propri sprechi in vista di un concreto accordo per ridurre le emissioni, forse l’incontro di Copenaghen non sarò vano.

Ultime notizie su Inquinamento

Notizie, metodi per disinquinare, illeciti ed ecomafie

Tutto su Inquinamento →